Filosofia e poesia

Io proporrei, di sostituire la parola "poesia" con il termine "poiesi" e di definire l'attività del poeta come "attività poietica", al fine di sottrarle alle ristrettezze della lingua italiana, che convenzionalmente le confina nell'ambito letterario, facendone sfumare, così, il senso del fare creativo: che è qualcosa di ben più vasto del comporre poesie.

Bellezza e significabilità

La bellezza è il modo stesso dell'essere che si presenta al mondo e nel mondo nelle forme concettualmente inafferrabili della perenne alterità...

..il concetto del bello ... si svuota della sua stessa concettualità e si affida all'in-sé significabile delle cose piuttosto che alle cose così come appaiono o così come vengono significate

Pagina  3

E-mail: info@aboutbreccia.com